L’ho fatto per il mio paese

“Immaginatevi un uomo candido e incasinato, capace di sogni sconfinati, che parlano di libertàuguaglianza e felicità per tutti. Un donchisciotte sempre comicamente in lotta con gli spigoli della vita, senza soldi, con la disdetta dell’affitto in una tasca e la lettera di fine rapporto di lavoro nell’altra,artefice di un gesto folle e disperato: rapisce il Ministro che ha deciso il provvedimento e lo nasconde in cantina.
Lo fa per sé, per la sua pensione ma soprattutto lo fa per il suo paese.
Unite la tragicommedia di una donna Ministro, stimata docente universitaria, sposata con un finanziere ricchissimo, che vive in case raffinatissime secondo valori solidissimi e che è scesa in politica solo per fare un favore al suo paese … ma un po’ anche a se stessa, nella speranza di colmare una solitudine assai più rara di tutte le specie rare che popolano la foresta pluviale del Borneo”. Immaginate ora l’urto di questi due mondi … e l’inferno terrestre che si scatena vi regalerà lacommedia più appassionata, folle e contemporanea a cui abbiate mai assistito dai tempi dell’ultima crisi di Governo”.

Francesco Freyrie

Hanno scritto di questo spettacolo:

Qui alcune fotografie dello spettacolo:

Per avere ulteriori informazioni sullo spettacolo utilizzare il modulo qui sotto:

Dettagli