The Voice of Violin

The voice of Violin è un viaggio, inaspettato e a tratti sorprendente, attraverso epoche, stili, paesi diversi.  Un percorso che ha il sapore della malinconia ma anche capace di sprigionare un’energia vitale a tratti primordiale. Le doti interpretative della Berinskaya illuminano in maniera sempre sapiente e mai scontata tutte le emozioni che percorrono brani così diversi, regalandoci momenti di autentica intensità e immergendoci ora nella liricità del canto ora in travolgenti ritmi di danza.

Yulia Berinskaya – Yulia nasce nell’arte e nella musica; il suo precoce talento viene presto colto dal padre Sergey Berinsky, tra i maggiori compositori moscoviti del ‘900, che la avvia allo studio del violino. Si forma con artisti di fama internazionale, quali E. Tchugaeva e V. Tretiakov, Quartetto Borodin, Trio di Mosca, e si laurea con lode al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca. Invitata in Europa, si perfeziona poi presso la Hochschule für Musik di Vienna sotto la guida di D. Schwarzberg. Si apre davanti a lei una carriera brillantissima, come solista, camerista e didatta, apprezzatissima in Italia e all’estero. Si affianca ad artisti quali S. Krilov, Y, Bashmet, D. Cohen, V. Mendelssohn, F. Lips e vanta collaborazioni con prestigiose Orchestre: Orchestra Verdi di Milano, Orchestra del Conservatorio di Milano, Orchestra Amadeus di Mosca, Orchestra La Filarmonica di Sverdlovsk, I Musici di Parma; ha inoltre ricoperto il ruolo di Primo violino di Spalla presso Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra Verdi di Milano, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, Orchestra Earl (Austria), Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra Filarmonica di Lubiana. E’ invitata ad alcuni tra i maggiori Festival italiani ed europei ed è regolarmente membro di giuria in Concorsi Internazionali di violino. Tiene regolarmente Masterclass in Italia e all’estero e ha inoltre fondato la classe di Alto perfezionamento di violino presso l’Accademia Milano Music Masterschool. Incide per le etichette discografiche: Suonare News (“Violin in Red”, 2010), ClassicaViva (“Violin in Blue”, 2010; “Violin in White”, 2012; “Violin in Bach”, 2013) LimenMusic (“BEaR in Sky – Unconditional Music”, 2014). E’ in stampa il suo ultimo lavoro discografico “Sturm und drang” e in lavorazione l’integrale delle Sonate di L. van Beethoven con l’etichetta ClassicaViva. Suona un violino di Giovanni Battista Guadagnini del 1745.

Stefano Ligoratti – Classe 1986, Stefano Ligoratti è stato uno dei più brillanti allievi del Conservatorio G. Verdi, all’interno del quale ha svolto la sua intera formazione, frequentando anche il Liceo Musicale. Si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Organo, Clavicembalo, Direzione d’orchestra e Composizione tradizionale. Direttore artistico del Network musicale ClassicaViva, si esibisce con grande successo alla guida dell’omonima orchestra, da lui fondata nel 2005, spesso nella duplice veste di pianista solista e Direttore. Come pianista ha inciso per le etichette discografiche ClassicaViva (“Variazioni … e dintorni”, 2007; “Fantasie”, 2009; in duo con la violinista Yulia Berinskaya: “Violin in Blue”, 2010 e “Violin in White”, 2012); Limen (“Sturm und Drang”, di prossima pubblicazione) e Da Vinci Records (in duo a quattro mani con il pianista Luca Ciammarughi). Sempre per Da Vinci Records sta portando a termine la registrazione integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Beethoven (con Yulia Berinskaya) e delle Sonate per violoncello e pianoforte (con Matilda Colliard).

Qui alcune foto di Yulia Berinskaya:

Questi i CD di Yulia Berinskaya:

Per avere ulteriori informazioni sul concerto e ricevere una copia gratuita del CD “The Voice of Violin” utilizzare il modulo qui sotto:

Dettagli

Leave a Reply